Photolase - L'endodonzia con irradiazione da esterno  
Parte 1:
Siamo in presenza di una acuta infezione attorno alla radice del dente, ma entrambi i canali della radice sono parzialmente o completamente occlusi.

Parte 2:
Si crea una cavità di accesso sino al raggiungimento della polpa del dente. Viene in seguito inserito un piccolo batuffolo di cotone e imbevuto con sensibilizzante PHOTOLASE. Successivamente il colorante depositato viene irradiato senza contatto usanto l’applicatore T dell’ ora-laser d-lux.

Parte 3:
L‘ingresso viene momentaneamente/temporaneamente chiuso con “Cavit”. A seconda della morfologia e alla locazione del canale, il colorante penetra in micro-canali tra le 7 e le 48 ore. Per assicurare una sufficiente concentrazione del colorante nell’area desiderata, spesso può essere necessario ri-applicare il sensibilizzante tre o quattro volte con un intervallo tra i due e i quattro giorni. In seguito la cavità deve essere riaperta per rimuovere il batuffolo di cotone. I sintomi clinici come dolore da masticazione o sensibilità ai colpi risultano chiaramente diminuiti gia dalla seconda/terza irradiazione.

Parte 4:
Se non ci sono più sintomi esistenti (manifesti), la cavità viene aperta per l’ultima volta, e al posto del batuffolo di cotone viene insderito un mix di sensibilizzante e Calxyl. Successivamente viene irradiato e chiuso con apposito riempimento.